Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Cerchio 77.

Cioè tu dici:”Io ho qualcosa in più, nel momento in cui trascendo la mente, perchè sono più consapevole.” Ma in questa maniera non hai trasceso la mente, l’hai riaffermata. Nel momento in cui cerchi di spiegarmi cos’è uno che è diventato non-mente concettualizzi, nel momento in cui concettualizzi riappare l’io immediatamente. Uno che è veramente non-mente non afferma: ”Il gatto è meno di me, perchè io sono più consapevole di essere apparenente al Tutto”; ma dice: ‘Io sono il gatto’.
E allora che ci sta a fare l’uomo, se alla fine il suo compito è quello di dire: ‘Sono il gatto’?
M. Cerchio- No non io.

Lascia un commento