Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 40- Liberazione. (Lascia andare il passato oscuro)

 

 Tuono, Zhen sopra

Acqua, Kan sotto

Il pericolo di Kan è scosso dal tuono eccitante e le tensioni  accumulate si liberano. Rapporti che si rilassano.

Sentenza La liberazione. Propizio è il sud ovest. Quando non vi è più luogo ove doversi recare, il ritorno è salutare. Se vi è ancora un luogo ove si debba andare, allora è salutare la rapidità.

Le difficoltà sorte tra noi e gli altri sono arrivate al culmine e ora bisogna liberarsene. E’ bene andare a sud ovest, il luogo della terra e della mansuetudine, dove ci sono gli altri. Due possibilità sono davanti a noi, a cui aderire al più presto: una è allontanarsi e non procedere più, voltando le spalle al problema e chiudere così i rapporti. Se invece si vuole avere ancora una chance di continuare ad agire nell’impresa occorre fare subito qualcosa, prima che sia troppo tardi. Sbrigarsi a perdonare o lasciar perdere per sempre.

Immagine Tuono e pioggia arrivano: l’immagine della liberazione. Così il nobile perdona gli errori e rimette le colpe.

Tuono e pioggia liberano  l’aria dai miasmi di angosce disturbanti.  La pioggia lava via gli errori e le colpe di tutti quelli coinvolti. Le difficoltà presenti  si affrontano perdonando gli sbagli altrui e dimenticando i propri risentimenti, senza infliggere castighi.

Linee

1- Senza macchia.

Nulla può cambiare qui né in bene né in male. Tutto dipende da altri.  Muta in 54-Ragazza che si sposa

2- Nel campo si abbattono tre volpi e si riceve una freccia gialla. Perseveranza è salutare.

Il pericolo incombe intorno a noi ma si trova la forza  per liberarsi dagli elementi negativi insiti nella situazione; in cambio si ottiene un premio e soddisfazione. Bisogna applicare costantemente  questo comportamento.    Muta in 16- Fervore

3- Quando uno porta un carico sulla schiena e ciò nonostante va sul carro egli invoglia così i briganti ad avvicinarsi. Perseveranza conduce ad umiliazione.

Si già oppressi da pericoli e responsabilità in una situazione difficile da sopportare e condurre avanti. Ciononostante si va in giro, mostrando una sicurezza che non si possiede veramente. Così se qualcuno si avvicina, con l’ intenzione di prendere, siamo noi stessi da biasimare. Siamo noi che invogliamo gli altri, con il nostro comportamento spregiudicato.  Muta in  32 Durata

4- Devi liberarti del tuo alluce. Allora il compagno si avvicina e di lui ti puoi fidare.

L’alluce – il primo yin- intralcia la via per la soluzione del problema. La passività e l’attesa che siano gli altri a compiere il primo passo, l’idea che le cose migliorino da sole bloccano la distensione. Agire. Mostrandoci noi per primi disposti al perdono ecco che l’altro si avvicina e si ha fiducia reciproca. Muta in 7 Esercito

5- Ma se il nobile può liberarsi ciò reca salute.Mostra così all’ignobile che egli fa sul serio.

 Quando ci si libera di chi è basso e inferiore, carico di colpe e gravi errori, molto c’è da guadagnare. Occorre mostrare con fermezza e chiarezza che il loro comportamento non è  graditi. Così si ritirano, comprendendo il loro limite e lasciando il campo libero. Sta a noi agire energicamente verso ciò che ci ha messo in difficoltà nel passato, senza dare adito  più ad alcuna illusione di un ritorno.  Muta in 47 Oppressione 

6- Il principe tira a uno sparviero su un alto muro. Egli lo abbatte. Tutto è propizio.

Alla fine del cammino di liberazione, ancora un ultimo impedimento, uno sparviero, un malvagio altolocato si oppone. Ma la forza pulita del nostro cuore deve essere tale da abbattere anche quest’ultimo ostacolo. Non bisogna farsi intimorire da posizione e prestigio di altri, ma agire per liberarsi della loro presenza. Allora tutto è favorevole. Muta in 64 Prima del compimento

 

Lascia un commento