Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 50- Il Crogiolo.

untitled (34)

Vento- cioè Legno- sotto il Fuoco. Il legno arde sotto un calderone (simboleggiato dalla struttura dell’esagramma), dove si cuoce il cibo adatto agli uomini di valore.E’ uno degli esagrammi più fausti di I Ching: le linee ascendenti, forti e chiare, attive e mascoline sono rivolte alla preparazione di un cibo altamente spirituale e interiore, al proprio vero bene, all’accrescimento della chiarezza che esplicita le forze più sane e costruttive del Sé. Quindi riuscita anche all’esterno, dove si sta preparando la risoluzione dei problemi. Esso è connesso alla trasformazione delle esperienze compiute in qualcosa di benefico e risolutivo per la nostra vita.  Il lavoro può essere ora portato a compimento, dandoci la pienezza agognata.

Sentenza Il crogiolo. Sublime salute. Riuscita.  Il Calderone è un simbolo alchemico potentissimo: in esso il cibo viene cotto e trasformato in nutrimento, condiviso con gli altri e dagli altri ci viene dato; le sue qualità sono abbondanza e generosità: nelle relazioni vi è un progresso in cui le vostre vere qualità vengono riconosciute. Attesa prima di un importante successo. Vi è  una fondamentale trasmutazione del vecchio in un nuovo corso produttivo.

Immagine Al di sopra del legno vi è il fuoco. L’immagine del crogiolo. Così il nobile assestando la posizione ne consolida il destino. Legno che arde sotto un fuoco: quando il calore che esso genera perdura, si attiva la forza che trasforma le cose. Si radicano  e si manifestano sempre di più certezze interiori che sciolgono i nodi del destino. Agire con costanza per migliorare.

Linee

1- Un crogiolo con le gambe rovesciate. Propizio per eliminare i grumi. Si prende una concubina nella speranza di un figlio. Nessuna macchia. La linea ha fretta di salire, ma è debole. Nulla di buono si prospetta. Tuttavia la sua sbadataggine provoca il capovolgimento della situazione e ci si sbarazza di ciò che c’è di sbagliato.  Così anche se si fa qualcosa di insoddisfacente e goffo alla fine non se ne è danneggiati. Muta in 14 Possesso grande

2- Nel crogiolo vi è cibo. I miei compagni hanno invidia, ma non possono farmi nulla. Salute!  Qualcuno potrebbe invidiare e avere da ridire su ciò che facciamo ma non osa dircelo. Si agisce giustamente e si provoca il risentimento di un altro, che però tace.  Muta in 56 Viandante

3- Il manico del crogiolo è alterato. Si è impediti nel progredire. Il grasso del fagiano non viene mangiato. Quando poi cade la pioggia, allora il pentimento svanisce. Finalmente viene salute.Il manico del calderone è inutilizzabile e non lo si può spostare. E’ un momento di pausa, in cui non si ha accesso  e non si ha soddisfazione. Ciò che c’è di buono viene lasciato inutilizzato. Però con la pioggia, (la linea è in cima al trigramma interno Tui, Lago, che significa discorsi e parole sincere) la situazione si sblocca. Ci sono discorsi da fare e che possono chiarire e sbloccare la stasi:  allora le cause di passata tristezza spariscono. Bisogna parlare con il cuore e sinceramente e si esce dal ristagno.  Muta in 64 Prima del compimento 

4- Il crogiolo si rompe le gambe. Le vivande destinate al principe vengono rovesciate, e la figura ne rimane imbrattata. Sciagura! Ciò che era destinato a qualcuno che ci sta a cuore si rivela causa di vergogna per lui e sciagura per noi.Un malinteso e un fraintendimento causato involontariamente da noi e dalle nostre  parole superficiali rendono la situazione pesante e difficile. Non si è stati sufficientemente saldi, in questo lavoro. Muta in 18 Emendamento delle cose guaste

5- Il crogiolo ha manici gialli, anelli d’oro. Propizia è perseveranza. Bisogna comportarsi in modo fermo e stabile e non cambiare sempre idea, e cercare di essere sinceramente utili, dedicarsi con il cuore a risolvere la situazione. Persistendo in questo comportamento, tutto andrà a posto. Muta in 44 Farsi incontro 

6- Il crogiolo ha anelli di giada. Grande salute! Nulla che non sia propizio. Ogni azione che si intraprende risolve per il meglio la situazione.  Muta in 32 Durata

Note- Il Calderone fu interpetato da CG Jung nella sua prefazione a Ching. L’esagramma aveva due linee mutevoli ( 2 e 3) trasformandosi nel 35 – Il progresso. La domanda posta da Jung era: Come sarà accolto in Occidente l’I Ching? Era il 1948.

6

 

Lascia un commento