Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

La storia dell’Uomo che amava le parole.

http://

L’ uomo che amava le parole. from Ash on Vimeo.


C’era una volta un uomo che passava la vita a spiegare le parole. Pensava che se fosse riuscito a dare un significato ad ogni parola, tutte le cose del mondo, tutto ciò che sentiva, sarebbe stato chiaro e in ordine. Perciò, per qualsiasi cosa egli cercava il significato, usando parole appropriate, precise e calzanti, e le definizioni di tutte le cose che pensava e sentiva erano così chiare che sembravano prendere vita, creare altri mondi, altre esperienze, altre storie. Ogni parola che usava veniva infatti da lui spiegata nel suo significato e spesso le parole diventavano così numerose da prendersi tutto lo spazio, perché ognuna di esse conteneva un significato che rimandava ad altri significati e ancora altre parole. Passarono così gli anni. L’uomo era diventato vecchio e stanco. La sua sete di parole cresceva, perché sembrava che ci fosse sempre ancora un significato da scoprire e da svelare attraverso una parola che continuava a sfuggirgli. E sempre si rendeva conto che dietro ogni parola si celavano altre parole, altri significati, senza fine. Era esausto, trascinando il peso di tutte le cose spiegate e definite dalle parole, il peso di tutta la sua conoscenza che sembrava mai trovare una fine, e dei significati che non finivano mai. Prese allora una decisione. Se i significati non finiscono mai, pensò, allora devono finire le parole. Così fece una cosa che non aveva mai fatto: si liberò di ogni definizione, rinunciò a mettere ordine tra i pensieri e lasciò la sua mente libera da quella ricerca che lo aveva impegnato tanto a lungo. E il mondo cambiò. Vide per la prima volta che il mondo non aveva bisogno delle sue definizioni, sentì il vento sulla pelle, il profumo dell’erba, i colori che il sole e la luna gettavano su di lui e intorno a lui, e finalmente si sentì leggero, e finalmente comprese che ciò che vedeva e sentiva non aveva nulla a che fare con le sue definizioni, e che fino a quel momento le parole che aveva cercato così profondamente avevano creato solo altre parole e che il significato di queste parole lo avevano portato a vagare allontanandosi da se stesso. E così, rinunciando ai significati, trovò tutte le spiegazioni.

 

Lascia un commento