Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Vestito a rovescio- Wearing inside out.

Da mattina a sera stavo nascosto

Non m’ero accorto di quel che ero diventato

A malapena vivo, sarei sopravvissuto a stento

In una parola… devastato

 

Non sentirete un suono

Dalla mia bocca

Ho passato troppo tempo

Rovesciato

La mia pelle è fredda

Al tocco umano

Questo cuore sanguinolento

Non batte granché

 

Ho mormorato un voto di silenzio ed ora

Non sento neanche più quel che penso ad alta voce

Spento dalla luce, accendo la notte

Indosso la sua oscurità con un vuoto sorriso

 

Torno strisciando alla vita

Il mio sistema nervoso di traverso

Sono vestito a rovescio

 

Guardatelo adesso

In qualche modo è più pallido

Ma sta arrivando

Comincia a tossire

È passato tanto tempo dall’ultima volta che ha parlato

Ma può avere le parole direttamente dalla mia bocca

 

E con queste parole posso vedere

Chiaramente attraverso le nubi che mi coprivano

Date tempo poi dite il mio nome

Ora riusciamo di nuovo a sentirci

 

Ora resisto

(è in piedi sulla soglia)

Per la giornata

(catturato da una fiera rabbia)

Quando tutte le nubi

(e lanciato nella fornace)

Si sono dissolte

(…maledirà questo posto)

Ora sono con te

(è straziato in ogni direzione)

Riesco a dire il tuo nome

(Ma lo schermo sfarfalla ancora)

Ora riusciamo di nuovo

(in attesa che le fiamme si spezzino)

a sentirci.

Wearing The Inside Out – Pink Floyd


 

 

Lascia un commento