Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Serenità seducente – Esagramma 58, linea sei.

Tante cose promettono piacere, ma sono di breve durata.

Segui le voci delle lusinghe e delle seduzioni

e sei occupato per sempre. Forse come uno schiavo.

Tony Crisp. linea sei, Esagramma 58 , (il Sereno).

Sei sopra significa:

Serenità seducente.

La vanità interiore richiama i piaceri più superficiali e se ne dovranno soffrire le conseguenze. Se manca la saldezza interiore i piaceri del mondo esterno ai quali non ci si sottrae, agiscono così fortemente che si è trascinati al loro seguito. Qui non si parla più di pericolo, di salute o di sciagura. Si è lasciato andare il timone della vita, e ciò che avverrà di noi dipende dal caso e dagli influssi esterni.

Richard Wilhelm, Esagramma 58 (Il Sereno), linea sei.

the garden of delight- bosch

 Sia Cheng Yi che Zhu Xi interpretano 6 Yin in modo diverso.

Cheng Yi commenta:

Quando altri esagrammi raggiungono l’apogeo dei loro processi, subiscono la trasformazione, ma Dui rappresenta la Gioia, che quando raggiunge il limite cerca di raggiungere una Gioia sempre più grande. Il 6 Yin costituisce il sovrano della Gioia. Rimane all’apogeo della gioia, quindi rappresenta qualcuno la cui gioia è insaziabile. Quindi, sebbene la sua Gioia possa aver già raggiunto un estremo, vuole comunque estrarlo e aumentarlo ulteriormente. Allora, com’è che una cosa del genere non porta a rimpianti e biasimi? Ho appena detto che la sua gioia è insaziabile, ma questo è indipendente dal fatto che ciò che gli dà la gioia sia buono o cattivo [cioè, tale gioia potrebbe non essere necessariamente biasimevole]. Inoltre, al di sotto di Top Yin cavalca la centralità e la correttezza del Quinto Yang, quindi una tale persona non ha i mezzi per esercitare alcuna cattiva inclinazione per la Gioia.

La lettura di Cheng di  sembrerebbe essere: “Questo cerca di estrarre ulteriormente Gioia”.  

D’altra parte, Zhu Xi commenta:

“Il 6 Yin costituisce il dominatore della Gioia, poiché rimane nella posizione più alta della Gioia con il suo carattere yin, attira le due linee yang sotto di essa per trovare la Gioia insieme a loro, ma è incapace di obbligarli ad obbedire, quindi il quinto Yang dovrebbe fare attenzione, tuttavia nulla si dice sulla fortuna o sfortuna di questa linea “.

La lettura di Zhu sembrerebbe essere: “Questo cerca di ottenere gioia attirando gli altri”. Vedi Zhouyi zhezhong, 8: 14b.

Commento di Richard Lynn, 58.6

Commenta Liu I Ming:

58.6 – Gioia Indotta

Uno si delizia in apparenze esteriori,

usando abili parole e un contegno autorevole

sgradito agli altri ma inducendoli a trovare in lui piacere;

fingendo di avere ciò che non ha

fingendo di essere pieno mentre è vuoto

egli non è disposto a pensare ai propri errori e induce anche gli altri a sbagliare.

Alla fine non riesce a rendere gli altri felici e finisce per non piacersi.

Questa è la gioia dei deboli che si occupano di cose esterne.

Liu I Ming – The Taoist IChing tradotto da Thomas Cleary – Shambala 1986

Infine Stephen Karcher fornisce un’ interpretazione positiva, intuendone un potenziale evolutivo:

58.6 :Prolungare l’Apertura. Tirare fuori le parole. Esprimersi. Estendere la gioia e il piacere.

Ancora non brillante. Estendere l’apertura e la possibilità di connessione. Non perdete questa opportunità. Esprimetevi. Mantenete aperte le possibilità. Se semplicemente rinunciate, sarete molto tristi. Potrebbe essere una durevole fonte di gioia e piacere. Direzione: trovate amici supportivi. Raccogliete l’energia per una importante nuova mossa.

S. Karcher – Total IChing

Esagramma 58 – Eva

Lascia un commento