Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 30 – Fuoco

Sotto LI Fuoco – sopra LI Fuoco.

E’ il raddoppiamento della chiarezza, è il sole che illumina tutte le cose, e sulla terra è il re. La luce  rischiara la natura delle cose e delle persone, donandoci la comprensione e quindi chiara intelligenza. Come il fuoco è dipendente dalla legna su cui arde, così noi dipendiamo dalla costanza con cui ci applichiamo in quest’opera di illuminare e portare una limpida chiarezza dentro di noi.

Sentenza

L’aderente. Propizia è perseveranza. Essa reca riuscita. La cura della vacca reca salute.

Il Fuoco aderisce al legno e così illumina il mondo. Non bisogna lasciare che questa chiarezza si offuschi, ma insistere per scoprire e svelare le oscurità, quei lati ancora  incomprensibili che bisogna risolvere. C’è riuscita nell’opera di chiarimento, ma bisogna avere una grande docilità e mitezza e persistere nell’opera di comprensione.  E’ una situazione che descrive un lungo e tranquillo rischiaramento di qualcosa ancora di irrisolto.

Immagine

Il chiarore sorge due volte: l’immagine del fuoco. Così il grande uomo continuando questo chiarore, illumina le quattro regioni del mondo.

Il fuoco si alza per due volte  portando completa chiarezza in ogni luogo. Anche il nobile, come il fuoco, porta dentro di sé  due volte la chiarezza, esternamente e internamente,  per portare alla luce ogni aspetto oscuro di se stesso e  degli  altri. Continuando a fare chiarezza egli comprende ogni cosa,  risolve ciò che è aspro e difficile, in una continua attività illuminante.

Linee di Mutamento

1- Le orme corrono in ogni direzione. Se si opera con serietà: nessuna macchia.  Capire in che direzione andare è un’impresa difficile. Quale strada seguire per cominciare l’opera di chiarimento? Se vi è sincera volontà  e autentica aspirazione fin dall’inizio  non si commettono errori e si prende la via giusta. Muta in 56 – Viandante

2- Splendore giallo. Sublime salute. La luce è gialla, il colore della  perfezione della chiarezza, il cuore della luce e del bene. Sublime salute. Muta in 14-Possesso grande

3- Alla luce del sole che tramonta, gli uomini o battono sulla pentola o cantano, o sospirano forte per la senilità che si avvicina. Sciagura. Le tenebre si avvicinano, mentre la chiarezza vacilla e cala. Al tramonto di ogni cosa, sia essa la giovinezza o la fine di una storia gli uomini si distraggono in futili passatempi, cercando di farsi forza; essi si disperano per l’imminente declino.    Muta in 21- Morso che spezza

4- Subitanea è la sua venuta; divampa, muore, viene buttato via. Un fuoco di paglia che brilla per un istante  ma non ha effetti duraturi. Tutto ciò che si ottiene è una piccola e breve pausa prima che torni l’oscurità. Muta in 22- Grazia

5- Lacrime a fiumi, sospiri e lamenti. Salute! Pentimento amaro è talvolta utile. Al posto del forte sovrano, c’è una debole linea. Si dispera per aver perduto l’occasione, si lamenta e sospira per la malinconia. Molto bene, invece! La sconfitta è utile talvolta per comprendere ciò che si è perduto e rendersi conto di quanto fosse importante. Così  si può sempre rimediare in un altro momento.  Muta in 13- Associazione

6- Il re lo adopera per spedizioni punitive. La miglior cosa è allora uccidere i capi e catturare i seguaci. Nessuna macchia. Il re usa il fuoco per impartire chiare punizioni. Queste non sono dirette a tutti indiscriminatamente con la stessa violenza ma solo ai principali responsabili del disordine. Costoro vengono uccisi mentre i seguaci sono solo imprigionati. Così  fa chiarezza distruggendo senza pietà i grossi errori, mentre quelli più modesti sono tenuti sottocontrollo.   Muta in 55 – Abbondanza

. Esagramma XXX Li (Legge)

. 30. 1,5 >33 Ritirata

Comments are closed.