Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Destino.

Attiriamo quello che siamo e che cerchiamo.  Guardate Angulimala l’assassino, come fece in modo di venire in contatto con i suoi demoni, pur credendo di stare dalla parte del giusto. Noi crediamo sempre di essere dalla parte del giusto e che quello che stiamo facendo stia adempiendo al nostro concetto di giustizia. A volte siamo persino convinti di fare il bene degli altri, mettendoci dalla loro parte, in quella idea altamente astratta per cui dobbiamo fare del bene, come diceva il grande Trungpa. La compassione idiota. Io agisco secondo ciò che credo sia la cosa migliore per te. Tu sei lo specchio delle mie proiezioni e io vedo in te ciò che sono io. Vedo in te soltanto quello che posso riconoscere e confermare all’interno della mia esperienza. Niente di più. Se ci rendessimo conto che le cose che ci fanno soffrire sono il destino da cui non riusciamo a sottrarci, saremmo liberi. Ciò che non portiamo alla coscienza si manifesta come destino, scriveva Jung.

Lascia un commento