Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 6 – Divergenza.

untitled (41)

Il Cielo, calmo e aperto sul pericoloso e infido Abissale. Tra i due, il nulla: direzioni e scopi diversi, nature diverse, determinano una distanza che è difficile colmare. Ciascuno dei due è quello che è, e non può assumere altra natura. Non si tratta di torti o ragioni, ma di incompatibilità di punti di vista. Quando nasce una divergenza, la maggior parte delle persone che fa? Si arma e cerca di costringere l’altro a reagire, e allora la lite è iniziata e continuerà per sempre. In questa situazione non bisogna quindi agire con aggressività o volontà di sopraffare. Far valere le proprie ragioni  non serve, quando la natura del rapporto è conflittuale fin dall’inizio: occorre allora adoperarsi di pazienza e continuare per la propria strada, senza curarsi dell’offesa che riteniamo ci sia stata fatta. Comportatevi come  avete fatto finora: restate con quel nulla che avete cercato di immaginare diverso….e rendetevi conto che non potrà mai essere come sperate.  Il problema qui è la mancanza di comunicazione: non siete in grado di capirvi l’un l’altro, e in fondo, ciò significa che non vi conoscete l’un l’altro. C’è una grande incomprensione di fondo tra voi. All’inizio del vostro rapporto la distanza tra voi già esisteva, non si è formata nel tempo o in seguito a qualcosa. Il vostro rapporto è condizionato proprio da questa incompatibilità di visione e se finora ci sono stati punti in comune è perché avete cercato di adattarvi e di mediare le divergenze. Cosa che potete continuare benissimo a fare, come l’esagramma consiglia. L’asino non diventa un cavallo solo perché lo volete voi. Quindi si tratta di lasciare da parte la litigiosità e venire a patti con l’orgoglio, l’ira e tutte le speranze e le paure che covate nel cuore ed ammettere che la natura del vostro rapporto è tale fin dall’inizio e che è pura illusione sperare di cambiare le cose.L’idea è che qualunque impresa si intraprenda è limitata nella sua espressione.

Oppure, se volete togliervi ‘ il sassolino dalla scarpa’ ( e ne avete ben ragione!) potete sempre dar fuoco alle polveri e decidere di affrontarlo a viso a viso. Ne seguirà conflitto, il che vi allontanerà ancor di più da lui. Se è questo che volete, iniziate la guerra, ma anche se ci sarà vittoria, sarà molto, molto amara.

Sentenza La lite: sei verace e vieni impedito. Accorto fermarsi a metà strada reca salute. Condurre a termine reca sciagura. Propizio è vedere il grande uomo. Non propizio attraversare la grande acqua. Vi sono differenze di punti di vista e le vostre ragioni anche se giuste non sono accolte. Vi è qualcuno che vi si oppone, ma è bene tentare una riconciliazione senza estremizzare il conflitto. In questa situazione di dissidio di fondo non si possono iniziare imprese impegnative. Appellatevi a qualcuno al di sopra delle parti.

Immagine Cielo e acqua vanno in direzioni opposte: l’immagine della lite. Così il nobile, in ogni faccenda che imprende pondera l’inizio. Il cielo è in alto, l’acqua va verso il basso. I due elementi, l’uno infido l’altro forte e chiaro, divergono per la loro natura e si separano.  In questa impresa vi è qualcuno con cui vi è difficoltà intrinseca a unirsi. Facendo chiarezza sulle origini del dissidio,  si evita il conflitto aperto.

Ogni linea insegna punto per punto come evitare la lite.

Le Linee di Mutamento.

1 Se non si perpetua la cosa, avviene un piccolo battibecco. Alla fine viene salute. Esiste un limite entro il quale si può trovare un certo equilibrio; spingersi oltre equivale a rompere quell’equilibrio, in vostro sfavore. Muta in 10 Procedere

2- Non si può litigare, si rincasa per altra via. La gente della propria città, trecento casate, rimane esente da colpa. Non esasperare il conflitto, che è irrisolvibile, ma aggirarlo e cambiare strada. In questo modo si preserva ciò che ci sta a cuore e chi  ci sta vicino. Muta in 12 Ristagno

3- Nutrirsi di antica virtù dà perseveranza. Pericolo, alla fine viene salute. Se sei al servizio di un re non ricercare opere. Capire che non si otterrà niente comporta  accettazione dello stato attuale delle cose. Mantenete la calma senza eccitare conseguenze, anche se la situazione sembra dura: ricordarsi di ciò che c’è stato di buono aiuta a superare il momento. Non superate i limiti che vi competono. Muta in 44 Farsi incontro

4- Non si può litigare, si torna indietro e ci si arrende alla sorte, si cambia e si trova pace nella perseveranza. Salute! Non insistete nel vostro punto di vista, dimenticate le cause di contrasti e continuate a conservare la fiducia. Accettate le differenze e prendetene atto,  andate per la vostra strada senza esasperare il dissidio.  Muta in 59 Dispersione

5- Litigare davanti a lui reca sublime salute. Bisogna portare la questione davanti a un giudice imparziale. Chiarite la vostra posizione, fate valere le vostre ragioni, ma accogliete anche nuove posizioni e tutto andrà bene. Muta in 64 Prima del compimento

6- Anche se ci vien conferita una cintura di cuoio, alla fine di un mattino ci viene strappata tre volte. Anche se vengono riconosciute le tue ragioni, poi ci saranno rivolgimenti e voltafaccia. Muta in 47 Oppressione

 

 

Comments are closed.