Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Perdono.

Quando ero in carcere mi sono ammalato molto, molto gravemente. Avevo la tubercolosi e  altre malattie che non riesco nemmeno a ricordare. Ero vicino alla morte.
Alla mia destra c’era un prete che si chiamava Isku. Era stato abate di un monastero. Quest’uomo, forse 40 anni, era stato torturato in modo tale che ora stava morendo. Ma il suo volto era sereno. Parlava della sua speranza nel cielo, del suo amore per Gesù Cristo, della sua fede. Egli irradiava gioia.
Alla mia sinistra c’ era un comunistaaguzzino, che aveva torturato a morte questo sacerdote. Era stato arrestato dai suoi stessi compagni. Non credete ai giornali quando scrivono che i comunisti odiano solo i cristiani o gli ebrei non è vero. Sono pieni di odio. Odiano tutto. Odiano gli ebrei, i cristiani, odio odio antisemita, anticristi odio odio per tutti. Un comunista odia l’altro. Si denunciano l’un l’altro quando litigano tra loro, così li arrestano e li picchiano e torturano come tutti gli altri.
E così accadde che il comunistatorturatore che aveva torturato questo prete quasi fino alla  morte era stato sottoposto a torture dai suoi compagni. E moriva accanto  a me. La sua anima era in agonia.
A mezzanotte mi svegliai e mi disse: “Pastore, per favore pregate per me. Non posso morire, ho commesso questi peccati terribili.
Poi ho visto un miracolo. Ho visto il sacerdote agonizzante chiamare altri due prigionieri. E appoggiandosi  sulle loro spalle, piano, piano, passare davanti al mio letto, e sedersi sul letto di questo assassino e accarezzargli la testa Non dimenticherò mai questo gesto. Ho visto l’uomo assassinato accarezzare il suo assassino! Questo è l’amore: trovare affetto per lui.
Il sacerdote disse all’uomo: “Tu sei giovane; non sai cosa stai facendo. Ti amo con tutto il cuore. ” Disse solo quelle parole. Si può dire amore” ed è solo una parola di cinque lettere. Ma il vero amore è:“Ti amo con tutto il cuore.”
Poi continuò: “Se io, che sono un peccatore, ti amo così tanto, immagina Cristo che ha incarnato l’amore come ama! Anche con tutti i cristiani che hai torturato, Lui sa che ti perdono, ti amo e Gesù ama voi. Vuole perdonarvi molto di più di quanto voi desideriate. Vi chiedete se i vostri peccati possono essere perdonati. Lui vuole perdonare più di quanto volete che i vostri peccati siano perdonati. Egli vuole che siate con Lui in cielo molto più di quanto voi volete essere in cielo con lui. Egli è amore. Hai solo bisogno di rivolgerti a Lui e pentirti.
In questa cella della prigione, dove non c’era opportunità di solitudine, ho sentito la confessione del killer che era stato ucciso. La vita è più emozionante di romanzo ha scritto qualcuno. La vittima vicina alla morte ha raccolto la confessione del suo assassino. L’assassino ha chiesto alla vittima di pregare per lui.
Pregarono insieme, abbracciati e  poi il sacerdote tornò al suo letto. Entrambi gli uomini morirono quella notte. Era la vigilia di Natale. Fu per questo che ricordai come duemila anni fa Gesù nacque a Betlemme. Era la vigilia, nel corso della quale Gesù portò accanto a lui un killer comunista.
Queste sono cose che ho visto con i miei occhi.

Pubblicato sulla rivista AGAIN, settembre 1987.

traduzione dall’inglese

Lascia un commento