Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

‘Qual è dunque il tuo tormento?’ – S. Weil

Soltanto un essere predestinato ha la capacità di domandare a un altro: ‘Qual è dunque il tuo tormento?’ E tale capacità non la possiede dalla nascita. E’ necessario che egli trascorra anni di notti oscure, che erri nell’infelicità, lontano da tutto ciò che ama e con la sensazione di essere maledetto. Ma alla fine di tutto questo si sarà guadagnato la capacità di porre una tale domanda, e al tempo stesso, la pietra della vita sarà sua. Ora può guarire la sofferenza altrui.

Simone Weil a Joe Bousquet.

Lascia un commento