Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Ecco quello che sei – Shabkar Tsogdruk Rangdrol.

Queste parole Shabkar Tsogdruk Rangdrol (1781 – 1851) rivolgeva a se stesso:

Ecco quello che sei:

un sacco pieno di onori religiosi

e di cibo fornito dai fedeli,

un toro che si addormenta come un cadavere

un serpente pieno d’odio

un uccello pieno di desiderio

un maiale pieno di stupidità

un leone carico d’orgoglio…

Uomo!

Se hai un po’ di rispetto per te stesso

un cuore in petto,

un cervello in testa,

e un po’ di simpatia per te stesso

pentiti delle tue azioni passate

e migliora tutto il tuo comportamento.

E’  tempo! E’ molto tardi!

The life of Shabkar – M. Ricard, Padmacara Translation Group.

ShabkarMed

This is what you are:
A sack stuffed with religious wealth
and food given by the faithful,
A bull sleeping like a corpse,
A snake filled with hatred,
A bird filled with desire,
A pig filled with stupidity,
A lion filled with pride…
Man—
If you have any self-respect,
A heart in your chest,
Brains in your head, and
Some sympathy for yourself,
Regret your past actions and
Improve your whole behavior.
It’s time! It’s very late!

Lascia un commento