Esagramma 25 – Innocenza

 

Cielo sopra, Tuono sotto.

Il Tuono inizia l’azione, il Cielo la rende costante. Dare vita ad un’ azione costante porta al cielo, conseguimento più alto.

SentenzaL’innocenza. Sublime riuscita. Propizia è perseveranza. Se qualcuno non è retto ha disgrazia e non è propizio imprendere qualche cosa.

Innocenza significa prodigarsi generosamente e con tutto il cuore verso qualcuno o qualcosa. Nulla nell’universo può arricchire la persona come questa costante azione disinteressata, un’azione che non mira a vantaggi personali, eppure li ottiene spontaneamente. Lo slancio è così sincero che supera le difficoltà, allontana i dubbi che incatenano all’inazione. Anche davanti agli ostacoli bisogna persistere, fedeli allo scopo che ci si è prefissi.  Ma attenzione, perché se durante questa impresa grande ci si lascia sviare e allontanare dallo scopo, con comportamenti sbagliati,  ci si espone al pericolo di rendere vano ogni tentativo.

Immagine

Sotto il cielo passa il tuono: tutte le cose acquistano lo stato naturale dell’innocenza. Così gli antichi re curavano e nutrivano, ricchi di virtù e in armonia con il tempo, tutti gli esseri.

Il  Tuono nel Cielo innesca la vita e il movimento, limpido e pulito; anche gli antichi re, senza il minimo egoismo personale, rendevano il mondo un posto retto e giusto. Lo scopo è limpido, l’intenzione pulita, la volontà di fare costante. Solo così ogni cosa può manifetsrasi nella sua forma più perfetta. Per esprimere al massimo grado le potenzialità della situazione occorre prodigarsi e dedicarsi appassionatamente allo scopo, senza mai perdersi d’animo, attendendo i momenti giusti e le opportunità di miglioramento.

Linee

1- Condotta innocente reca salute!  La linea è forte e personifica le massime qualità della sincerità e della condotta libera da menzogna. E’ il comportamento corretto su cui poggiare il futuro sviluppo.  Muta in 12 Ristagno

2 – Se arando non si pensa al raccolto e dissodando all’uso del campo, allora è propizio imprendere qualche cosa. Arare la terra, smuoverla senza fertilizzarla, dissodare l’inerzia. Se un’impresa non viene fertilizzata, ancora non può dare frutto. Per ora non c’è niente da recepire e da raccogliere. Ma se si accettano questi limiti, senza chiedere un riconoscimento immediato, allora si può anche cominciare ad operare nell’impresa.   Muta in 10 Procedere

3Disgrazia immeritata: la mucca legata da qualcuno allo steccato è il guadagno del viandante, la perdita del proprietario. Perdita e guadagno: la linea è sola, docile e armata di buone intenzioni. La sua sincerità non merita un trattamento simile, ma trovandosi nel luogo sbagliato, impossibilitata a muoversi, richiama l’intervento di gente di passaggio che ne approfitta.  Se  si espone alla mercè di tutti è ovvio che debba accadere qualcosa, ma non è colpa sua, è la posizione in cui si trova ad essere pericolosa. Le buone intenzioni, l’estrema docilità e condiscendenza non sono consone al tempo e al luogo; a causa della nostra ingenuità e fiducia, infatti, qualcuno di passaggio ne trae un vantaggio e noi perdiamo un po’ della nostra innocenza. Muta in 13 Associazione

4- Chi è in grado di essere perseverante rimane senza macchia. Nonostante le difficoltà  occorre  mantenersi calmi e non intraprendere misure forti. Bisogna mantenere una certa flessibilità nelle proprie decisioni, essere sì decisi ma senza operare drastici tagli.   Muta in 42 Accrescimento

5- In caso di malattia senza colpa non adoperare farmaci. Passerà da sé. Si è sottoposti a uno stress, una pressione, un’influenza negativa. Eppure questo disturbo non deve turbarci, perché è passeggero e risolvibile per il meglio.  A ben guardare chi deve risolvere il malanno non siete voi, e agire quando non vi compete è sciocco. Se trattate  senza reagire le difficoltà, esse si risolveranno da sole. Muta in 21 Morso che spezza

6- Agire innocente reca disgrazia. Nulla è propizio.  Il tempo per agire con innocenza è finito e agire ancora con sincerità porta a strafare. Essere legati solo al proprio mondo e alle proprie convinzioni, incapaci di capire che è meglio fermarsi, non porterà a nulla di buono.   Muta in 17 Seguire