Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 16 – Il Fervore

 

Zhen, Tuono sopra

Kun, Terra sotto

La terra è docile  mentre il tuono è forte ed eccitante; i due elementi si accordano bene tra loro perché l’ una segue volentieri il secondo quando  il tuono la sconvolge per miglia e miglia con la sua carica sorprendente. L’azione forte si innalza decisa là dove c’è indecisione, riscuotendo il beneplacito del cielo verso cui è diretta. Il cielo è la fonte del bene, dunque un’azione positiva si intraprende nel momento adatto.   Il trigramma interno Monte indica una porta chiusa, il trigramma superiore Abisso indica un pericolo. Per superare tali difficoltà l’azione deve essere calibrata bene e svolgersi al momento giusto.

Sentenza

Il Fervore. Propizio è nominare degli aiutanti e far marciare eserciti.

Arresto e pericolo sono sempre presenti quando si sta per iniziare  qualcosa. Dubbi e incertezze trattengono l’andare ed in effetti più che prendere iniziative è opportuno dedicarsi a  prepararsi adeguatamente prima che l’azione si scateni con forza: l’esito dell’azione  non si ha dunque nell’immediato. Non ci si presenta in imprese impegnative come questa a mani vuote, con gli usuali metodi remissivi che- forse- hanno caratterizzato finora il nostro andare. Bisogna essere fermi, decisi e valorizzare qualcuno di fiducia che possa coadiuvare il nostro scopo. Bisogna decisamente indirizzare l’azione con tutte le nostre forze, quando il momento è opportuno, ed operare con il supporto di gente fidata per apportare significativi cambiamenti in positivo.

Immagine

Il tuono erompe sonoro dalla terra : l’immagine del fervore. Così gli antichi re facevano musica per onorare i meriti e la presentavano, magnifica offerta, al Dio supremo evocando la presenza dei loro avi.

Il tuono fuoriesce dalla terra, in un impulso incontrollato e spontaneo che incita all’azione. La stessa cosa veniva fatta anticamente quando si voleva propiziare con riti e musica  un’impresa, coinvolgendo il popolo e suscitando accorata adesione. Le iniziative  trovano consenso, in uno slancio che accomuna tutti quelli coinvolti.  E’ il momento giusto per farsi avanti e  cominciare  a imprimere  direzione alle cose. Quella che si prepara è un’azione gradita al destino, a quel karma che magicamente dà il suo consenso all’impresa. Il passato, a cui alludono gli antenati, si pacifica in continuità con il presente, continuando la strada che passività, stanchezza e incertezze minavano nel profondo.  Tirate fuori la grinta e mantenete la vostra forza con fiducia.

Grande invero è il tempo del fervore.

Linee di Mutamento

(Leggere anche la linea corrispondente dell’ esagramma risultante per ampliare il quadro della situazione)

1- Fervore che si manifesta reca sciagura.  La linea è oscura, all’inizio di una lunga serie di yin e sta appena raccogliendo la forza necessaria per muoversi. E’ il momento iniziale del fervore, quando si scopre interesse per un’impresa e si è presi dall’entusiasmo, credendo in risultati immediati e certi. Ma le iniziative espresse sono accolte debolmente dagli altri, dato che si è ancora a un livello molto superficiale di interesse. Al fondo di tre linee deboli, in questo momento si è con persone ordinarie, gente facilona che già crede di avere la vittoria in tasca, quando invece c’è ancora molto da fare.  Muta in 51 Tuono

2- Saldo come una pietra. Nemmeno un giorno intero. Perseveranza reca salute. Linea debole, ma centrale. Non si agita, attende salda fino a che le cose non si manifestano nel modo corretto, senza lasciarsi smuovere da futili allettamenti fuorvianti. Non deve aspettare molto; esercitando la pazienza in questa sorveglianza senza agire, vi è salute. Muta in 40 Liberazione

3- Fervore che guarda in alto crea pentimento. Esitazione crea pentimento. Con entusiasmo guardiamo in alto,verso arricchimenti e nuovi traguardi, fidandoci di altri che reputiamo all’altezza, ma la situazione è debole. Attendere che qualcun altro guidi e susciti il nostro entusiasmo, o che faccia lui quello che noi dovremmo fare non è la strada buona.  Indecisi, ce ne stiamo a tergiversare senza contribuire in alcun modo alla risoluzione dell’impresa. Non ci si vuole esporre, restando a guardare passivamente che altri prendano l’iniziativa. Se si continua ad esitare, per timore e poca autostima, avremo da pentircene.  Muta in 62-La Preponderanza del Piccolo

4- L’origine del fervore. Egli raggiunge grandi cose. Non dubitare. Gli amici si schierano intorno a te come i capelli attorno a una fibbia.  Ecco la linea forte, in posto di comando e nel momento giusto. Ciò che si fa ora ha seguito e suscita ammirazione.  La linea è forte e vuole salire, e sa trascinare altri intorno a sé. Se avete dubbi sulla validità di ciò che  potete fare, fugateli. Gli altri sono pronti a seguire le vostre mosse. Mantenete costantemente la posizione di guida e concentrate la vostra energia: spontaneamente intorno a voi si raccoglierà il consenso. Muta in 2 Ricettivo

5- Costantemente malato eppur non muore mai. Linea debole, in posto forte, quello del re. Invece di raccogliere le forze e prepararsi ad agire  si resta inutilmente a recriminare e biasimare. Si è presi da  un’aspirazione che sfianca e consuma e non si trova la forza sufficiente per metterla in pratica, lasciando che tutto continui nell’indifferenza. Così l’impresa si trascina avanti, senza nessuna soluzione .  Muta in 45 Raccolta

6- Fervore cieco. Ma se dopo l’azione cambiano le cose, non è una macchia. Il culmine dell’entusiasmo è raggiunto; niente altro è concesso oltre ciò che si è già ottenuto. Insistere equivale a illudersi che si continui come prima, godendo ancora di tutte le cose piacevoli già sperimentate in passato. Ma ogni cosa, quando ha raggiunto la sua massima espressione è destinata a cambiare: non è colpa degli altri, siamo noi a insistere testardamente per continuare come prima in qualcosa che è arrivata al limite. Si è generato un terribile attaccamento e in questo modo si perde la tranquillità. Ma se ci si rende conto che è il momento di accontentarsi e non insistere, lasciando che la situazione segua la sua discesa naturale, non ci saranno ripercussioni sfavorevoli. Muta in 35 Progresso

 

Comments are closed.