Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 18 -Emendamento delle cose guaste. (Pulizia)

i_ching_18_ku

Sotto c’è il Vento, Sun e sopra il Monte, Ken: il vento soffia alla base di un monte.

Ciò che è fermo e inamovibile è mosso da un pervasivo desiderio di rinnovamento e rigenerazione. Il nome di questo esagramma è Gu, un veleno mortale prodotto dalle mescolanze di insetti e rettili. Wilhelm lo paragona a una ciotola piena di vermi, qualcosa di cui ci siamo nutriti molto a lungo, determinando le scelte della  nostra vita e da cui ora ci si affranca: non è tempo di restare quindi passivi ma di agire, per ristabilire un ordine finora assente, e quindi un nuovo equilibrio.

La Sentenza L’emendamento delle cose guaste ha sublime riuscita. Propizio è attraversare la grande acqua. Prima del punto iniziale tre giorni, dopo il punto iniziale tre giorni.

Correzione di errori passati; chiarimenti che mettono ordine definendo ruoli; superamento e distacco  di un  elemento oscuro che si è presentato più volte nella nostra vita.  Risoluzione definitiva di abitudini e idee di vecchia data. Ci si avvia verso la guarigione. Ad ogni fine segue un nuovo inizio.

Immagine Ai piedi del monte soffia il vento: l’immagine della corruzione. Così il nobile scuote la gente e ne rinvigorisce l’animo. 

Bisogna uscire da una situazione stagnante che pervade la nostra vita. Ciò è possibile per prima cosa  liberandosi con azione decisa di inutili e dannosi vincoli e atteggiamenti di altri che ci circondano; in seguito, dirigendo le cose in modo che tutti si convincano della giustezza del cammino che abbiamo intrapreso.

Linee

1- Ripara ciò che è stato danneggiato dal padre. Pericolo, alla fine salute. Un errore può essere riparato con un’azione che ristabilisce l’equilibrio. L’errore è connesso con la nostra rigidità, con la nostra difficoltà a trattare in modo personale e creativo una questione irrisolta da tempo. Non è facile ma alla fine tutto andrà bene. Muta in 26 Forza domatrice del grande

2- Ripara ciò che fu danneggiato dalla madre. Le nostre attitudini ed emozioni, legate a una visione infantile e debole, hanno prodotto guasti.  è necessaria gentilezza e pazienza per evolvere la situazione, senza forzare. Muta in 52 Arresto

3- Ripara ciò che è stato danneggiato dal padre; c’è un certo pentimento. L’impazienza di riparare errori del passato fa procedere in modo troppo energico, che causano pentimenti e diverbi; tuttavia è meglio agire che non fare niente. Muta in 4 Inesperienza 

4- Tollera ciò che è stato danneggiato dal padre. Umiliazione. Invece di affrontare una difficoltà che ha radici nel passato  si mettono a tacere dubbi e si sopporta in silenzio.  Tale tolleranza porta a umiliazione. Muta in 50 Crogiolo

5- Ripara ciò che fu guastato dal padre. Si incontra lode. Ci si assume il peso e la responsabilità di cambiare una situazione che da lungo tempo chiede di essere risolta. Agire. Si ha appoggio e stima, l’equilibrio si ristabilisce. Muta in 57 Vento

6- Non serve né re né principi. Si pone mete più elevate. L’attaccamento agli affari del mondo svanisce; non c’è da fare o non fare, quando non ci si aspetta niente. Ora si è trovato nutrimento dentro di sé e si è soddisfatti. Muta in 46 Ascendere

 

 

Comments are closed.