Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Dell’azione del Cuore – Ahmad Gazali (1060 – 1111)

Sappi dunque che per ognuno degli organi umani si dà una funzione specifica,

se così non fosse sarebbe inattivo.

Così l’occhio fa l’azione di vedere: se non ci fosse il vedere, sarebbe disoccupato.

L’orecchio fa l’azione di udire: se non ci fosse l’udire sarebbe disoccupato.

Allo stesso modo, ciascuno degli organi umani esercita una funzione sua propria.

Orbene, l’azione specifica del cuore consiste nell’innamorarsi: finchè Amore non c’è resta inattivo.

Ma quando arriva l’innamoramento, ecco che anche ad esso si presenta l’azione appropriata.

Insomma è chiaro che il cuore fu creato per Amore e l’innamoramento,

che non vuole sapere di nient’altro.

Quelle lacrime che il cuore invia sulla superficie dell’occhio

costituiscono l’avanguardia della Ricerca amorosa,

mandata avanti per procurare notizie dell’amato,

giacchè l’amore principia giusto dalla via dell’occhio.

Il cuore gli manda a dire:

‘Questa disgrazia t’è venuta dalla tua stessa via

e il mio nutrimento pure viene dalla tua via!’

Delle occasioni amorose, capXLVIII  – Ahmad Gazali a cura di C. Saccone –

Lascia un commento