Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 36 – L’Occultamento della luce.

hexagram36

Il Fuoco sotto la Terra: l’immagine della luce che si nasconde.

Le forze soverchianti dell’oscurità – rappresentate dalle linee yin – simbolizzano la difficoltà a muoversi e  agire.  E’ presente un principio oscuro, con cui si è in contatto,(persona, situazione, o stato d’animo)  che non può essere sconfitto faccia a faccia, bisogna attendere che si ritiri naturalmente. Contrapporsi  apertamente per contrastarlo porta a mescolarsi con esso e dargli forza  e perdere così la via, danneggiando ciò che è sano e integro.  La luce, la nostra luce, si ritira per sfuggire alla tenebra incipiente e così passare inosservata.Occultamento della luce significa ferita. Difendersi dall’oscurità e i suoi legami, schermarsi, proteggersi, mettere un muro per poter crescere senza disturbo: così una ferita guarisce se ci si cura e ci si allontana dalla fonte di contagio; così un ostacolo si dissolve se non ci si espone alla sua influenza, venendo a patti con esso.  Tentando di convincere e domare ciò che non può essere reso docile,  si finisce divorati e sminuiti.

Sentenza

L’ottenebramento della luce. Propizio essere perseveranti nelle avversità.

Bisogna rimandare i progetti per diventare più forti degli ostacoli, ora presenti in modo pervasivo. Ostacolo che si presenta come fattore interno – difficoltà a comprendersi e a relazionarsi, fatica nel connettersi allo stesso livello ricettivo…Nessuno sforzo è abbastanza grande quando ci si trova a livelli così diversi e ciò che si desidera è tanto distante da ciò che si può fare.  Persino  ritirare il consenso e il supporto a qualcuno ora non è un atto egoistico; tale ritiro è necessario per preservare la propria identità: attualmente non ci sono rispondenze esterne per rafforzarla e il nutrimento deve essere cercato all’interno di sé. Se lo si cerca altrove – dando vita alle solite speranze e timori-  si preferisce il compromesso, lasciandosi sedurre dalle solite fantasie egocentriche, che a lungo andare ci si ritorcono contro…L’esagramma esorta a non cedere al compromesso e ad accrescere e temprare le forze interiori. Nel frattempo, diventiamo selettivi. Per evitare di essere feriti e perdere la via è necessario  nascondere ciò che si sta diventando agli altri, il che  è uno dei cardini dell’esperienza interna più elevata. E’ una sorta di isolamento creativo in cui si preparano nuovi comportamenti che hanno bisogno del loro tempo per stabilizzarsi. Interagire apertamente con l’esterno ora conduce ad equivoci e ostacoli seri.

Immagine La luce si è immersa nella terra: l’immagine dell’ottenebramento della luce. Così il nobile vive con la grande moltitudine, egli vela il suo splendore e rimane pur chiaro.

Non si è forti abbastanza per la condivisione e per creare relazioni autentiche. Nulla di ciò di cui ora hai bisogno – sostegno, comprensione, fiducia – viene restituito; il valore di ciò che offri è anzi sminuito ed è incompreso. Meglio allora non dare niente, e splendere solo per se stessi, in attesa di altri tempi. Lascia che il tuo fuoco bruci nel silenzio e nella solitudine, rafforzando il tuo reale scopo. Non bisogna vivere questo momento come una diminuzione o un’impossibilità: il ritiro qui è una scelta strategica e deliberata, da assecondare teneramente e senza biasimo.  Occorre armarsi di volontà inflessibile davanti alla predominanza dell’oscurità e decidere un distacco da tutto ciò – e da chi-  ti ha deluso, ingiuriato e ferito, in attesa che l’ombra si dissolva da sé, senza il tuo intervento.

 Linee

1- Ottenebramento della luce in volo. Egli abbassa le sue ali. Il nobile durante la sua peregrinazione non mangia nulla per tre giorni. Ma egli ha dove recarsi. L’oste ha occasione di sparlare di lui. Si cerca di trovare rispondenza e si è pieni di entusiasmo. Poi però avete occasione di rendervi conto che le cose sono diverse da ciò che vi aspettavate. Nel cercare la soluzione  vagate, impegnandovi a fondo nella ricerca. State credendo in qualcosa che sembra arricchirvi ma poi  si rivela modestamente interessante. Il desiderio del vostro cuore viene deluso e sminuito, e inoltre qualcuno non è d’accordo con voi e vi critica di nascosto. Il vostro scopo può fare a meno del contributo marginale di queste persone. Muta in 15 Modestia

2- L’ottenebramento della luce lo ferisce alla coscia sinistra. Egli porta aiuto col vigore di un cavallo. Salute. L’impresa è impedita, ostacolata e difficoltosa ad esprimersi; la vostra luce è sminuita ma nonostante questo se vi mettete in gioco e vi impegnate  segue salute. Muta in 11 Pace

3- L’ottenebramento della luce durante la caccia nel Meridione. Si cattura il grande capo. Non si può arrivare in fretta alla perseveranza. I tuoi tentativi di migliorare la situazione sono dettati dalla volontà di fare pulizia e rimettere ordine nel passato. E’ proprio dal passato che ritorna qualcuno, il principale artefice del tempo oscuro che stai vivendo. Il suo impatto sulla situazione è così negativo che non si può sperare di sradicarlo per sempre e con continuità. Si sta andando verso chi ha potere disgregante per il nostro cammino e che ostacola continuamente il nostro andare. Muta in 24 Ritorno

4- Egli penetra nella cavità addominale sinistra. Si ottiene il cuore dell’ottenebramento della luce e si abbandonano porta e cortile. Il vostro agire vi porta vicinissimi all’oscurità e al pericolo e in questo modo si riescono a smascherare le sue vere intenzioni.  L’ambiguità della  situazione è insostenibile e ci si allontana subito da lui. Muta in 55 Abbondanza

5- Ottenebramento della luce come per il principe Chi. Propizia è perseveranza. Il principe Chi era legato dalla sua posizione di responsabilità a restare accanto al sanguinario tiranno Chu Hsin. Non potendo allontanarsi si finse pazzo. Fingi, o sii diplomatico. Cela a tutti le tue intenzioni. La situazione  è causa di malessere e sofferenza, ma bisogna sopportarla se si vuole raggiungere ciò che vogliamo. Muta in 63 Dopo il compimento

6- Non luce, bensì tenebre. Prima ascese al cielo, poi precipitò negli abissi della terra. Si è raggiunta una posizione influente ma non è per molto; si è perso di vista in giusto cammino, percorrendo sentieri che non corrispondono all’ordine e non consentono ulteriore sviluppo. Ben presto questa via si esaurisce e si spegne. Muta in 22 Grazia

 

Comments are closed.