Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 39 – L’Impedimento.

i_ching_39_chien

Sotto c’è il Monte, che induce a fermarsi, sopra c’è l’Abisso, il pericolo. Bisogna fermarsi, e cambiare strada, quella che vorremo percorrere è pericolosa. A volte abbiamo aspirazioni che sembrano una buona idea. Ma andare avanti significa rompersi la testa contro un muro. Un muro che nonostante tutto quello che si è fatto finora, è sempre lì. Non lo hai ancora attraversato. Colpa degli altri? Non se continui a percorrere strade che conducono a disgreganti incontri con l’Ombra, così seducente con i suoi richiami allettanti; ma che alla lunga non danno il frutto sperato. L’antica immagine evoca  uno zoppo con le stampelle in una casa con due coperte perché si gela. Una visione di tempi grami, in cui avversità e ostacoli sono pervasivi. Le  difficoltà sorgono quando ci si ostina a cercare nel posto sbagliato e nel modo sbagliato. Invece di volare alto, si va zoppicando qua e là, cercando nuovi inizi, desiderando di più di ciò che si ha. E così facendo, ci si allontana da se stessi e dalla propria integrità interiore. Un Sé mutevole è un centro oscillante la cui azione ha sempre i semi del fallimento. Credi in te stesso, dà più valore a ciò che sei. Ambisci a scopi più alti, in cui accettare di non proseguire oltre significa tornare indietro a qualcosa di buono, di caldo e supportivo.  Per ora resta lì, non cercare condivisione davanti.

Sentenza L’Impedimento. Propizio è il sud ovest. Non è propizio il nord est. Propizio è vedere il grande uomo. La perseveranza è salutare. Un pericolo ci sta davanti. Il sud ovest è il paese degli amici, il nord ovest dei nemici. Tornare a ciò che ci dà calore e benessere e ha continuità,  invece che andarsi a cacciare nelle fauci dei nemici dove le vie finiscono è un chiaro avvertimento a non proseguire. Non ci sono le condizioni perché le cose vadano in porto. Bisogna ricorrere a qualcuno  o qualcosa che ci sia di guida nella nuova direzione da prendere. Continuate ad andare verso ciò che è stabile e di fiducia nella vostra vita.

Immagine Sul monte vi è l’acqua: l’immagine dell’impedimento. Così il nobile si volge verso la propria persona e forma il suo carattere. Sulla cima del monte l’acqua si è raccolta, impossibilitata a muoversi esternamente. Nello stesso modo ci si deve raccogliere in se stessi per coltivare le proprie ricchezze interiori e portarle a maturazione.

Linee di Mutazione

1- Andare conduce impedimenti, venire incontra lode. Se si prosegue si avvicinano molte difficoltà e pericoli. Meglio voltare le spalle a questa impresa. Muta in 63 Dopo il Compimento

2-Il servitore del re trova impedimento su impedimento. Ma non è colpa sua. Qualcuno o qualcosa  a cui teniamo ci mette in difficoltà. Si è in buona fede, ma questa via è completamente irta di ostacoli. Ci si trova coinvolti in una situazione difficile causata da qualcun altro.  Muta in 48 il Pozzo

3- Andare conduce ad impedimenti; ed ecco che egli ritorna. Andare avanti significa buttarsi nel pericolo, di cui ci siamo già accorti: si torna indietro, verso chi ci è affine. Muta in 8 Unione

4- Andare conduce a impedimenti, venire conduce ad unione. Se si va  avanti si resta da soli ad affrontare ostacoli che non possiamo superare; bisogna fermarsi e raccogliersi attorno a persone di cui si ha fiducia.  Muta in 31 La Stimolazione

5- In mezzo ai massimi impedimenti vengono amici. Ci si trova nel mezzo del pericolo e non si può sfuggirgli. Mentre lo affrontiamo si avvicina qualcuno che ci appoggia e sostiene. Muta in 15 Modestia

6- Andare conduce a impedimenti, venire conduce a grande salute. Propizio è vedere il grande uomo.  Se si prosegue si va incontro a ostilità e problemi, occorre tornare dove si è partiti. Là c’è sviluppo e progresso, e qualcuno che può ben consigliarci e sostenerci. Muta in 53  Progresso Graduale

 

Comments are closed.