15, 2. 5. > 48, Il Pozzo.

15, Modestia.

La modestia serve per mettere ordine nei costumi

C’è disordine, sottoforma di un turbamento proveniente da ciò che non è ancora dissolto, che torna a fare ora la sua comparsa.

Non dimenticare ciò che ti ha portato fin qui, lezioni che hai imparato, il cammino lungo e accidentato in cui hai incontrato  spesso questo stesso disordine.

Ricorda e tieniti ferma, lascia che il tempo decida, ora è tempo di nessun movimento verso l’esterno.

2. La modestia è vicina al centro del cuore.

Chi nasconde agli altri la sua vera natura, chi non si mostra e non si espone pur avendo in sé ogni potenzialità, non perde mai se stesso. In certi luoghi e in certe situazioni la modestia impedisce di indossare solo un’altra maschera, quella connessa al bisogno distruttivo di mostrarsi. Già…ma che cosa mostri?  La situazione è molto vicina alle tue corde più dolenti, che ancora una volta riverberano il bisogno, la ferita, la brama di medicare l’ego umiliato.  Non è ora e non è questo il modo per guarire, quindi resta fermo per non perderti.

5. Propizio è intervenire con forza per punire i ribelli.

Facilmente potresti cedere, ma resisti con forza e guarda alla situazione o alla persona coinvolta come a una manifestazione dei tuoi aspetti Ombra. Resta in secondo piano, e non seguire l’ingannevole richiamo di sirene. Spazza via il tuo offuscato desiderio di iniziare a colludere con l’Ombra: non tornare ai vecchi schemi, attivati invece per mantenerti in quiete, coltiva le tue qualità interiori.

Il Pozzo significa Unione.

Il Pozzo aiuta a distinguere ciò che è retto.

Bevi direttamente dalla fonte. Ritorna a te, al tuo centro che non smette mai di richiamarti. Attingi alle qualità dell’empatia e della comprensione per gestire la situazione al meglio, senza mai perdere di vista il tuo reale scopo. Senza fuggire, comanda il gioco, restando aperta ma vigile, mai accondiscendente a causa di oscure speranze e timori. Sii chiara nei rapporti,  lascia andare senza indugio chi non ti segue su questa strada. Dove non c’è chiarezza si annidano ambiguità disgreganti.

Trasformazione creativa verso nuovi scenari.

liber novus

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.