Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 5 – Attendere

H 5 - Aspettando il sollievoAcqua, Kan sopra

Cielo, Chi’en sotto

Il cielo vuole muoversi, davanti c’è però pericolo. Per ora non può avanzare e  può solo attendere.

Sentenza Se sei verace hai luce e riuscita. Perseveranza reca salute. Propizio è attraversare la grande acqua.

Attendere significa che quando una situazione di pericolo si trova davanti, si deve aspettare ad agire per non trovarsi in difficoltà. I tempi non sono maturi per compiere l’impresa, bisogna prima fugare ogni dubbio sul proprio proposito; è un tempo per rinsaldare le proprie decisioni e acquisire nuovi elementi chiarificatori, senza impazienza e pensando in positivo. Ora grandi cose risolutive non si attuano, a tempo debito si  presenterà l’occasione per attraversare la grande acqua e prendere una forte decisione definitiva.

Immagine Nubi salgono nel cielo: l’immagine dell’attesa. Così il nobile mangia e beve ed è lieto e di buon umore.

Le nubi si raccolgono in cielo ma la pioggia è lontana e con essa la risoluzione della tensione. Intanto si aspetta serenamente, perché la caduta della pioggia, se non è imminente, è inevitabile. E’ una pioggia liberatrice e rigenerante, quella che verrà. Il nobile non si affatica a  intervenire per affrettare l’evento; nutrendo il suo corpo di buoni cibi, nutrendo la mente di pensieri positivi, egli sospende le attività verso l’esterno che generano inutile preoccupazione.

Linee

1- Attendere fuori le mura. Propizio è rimanere nel durevole. Nessuna macchia.

Si aspetta in disparte, senza mescolarsi con gli altri e farsi coinvolgere; in questo modo si è sicuri di stare lontani dal pericolo. E’ bene restare con le cose sicure e badare ai propri affari soltanto. Muta in 48 Pozzo

2- Attendere sulla sabbia. Avviene qualche battibecco. Alla fine salute.

 La linea è entrata in Tui, il Lago e si è invogliati ad avvicinarsi al pericolo con discorsi e parole. Avvengono piccoli diverbi, pettegolezzi che però sono presto superati.   Muta in 63 Dopo il compimento

3- Attendere nella melma provoca la venuta del nemico.

Impazienti e sicuri di se stessi si finisce in una situazione spinosa e si  suscitano reazioni dal parte del nostro opponente. Se si va a cercare il lupo nel suo territorio, alla fine lo si incontra; tuttavia mantenendo una cautela extra verso di lui, si limitano i danni. Muta in 60 Limiti

4- Attendere nel sangue. Fuori da questa buca!

Bloccati e deboli ci si trova coinvolti in una situazione difficile e senza ripensamenti occorre uscirne. Ingaggiare una prova di forza per avere la meglio esaspera ancora di più le cose. Bisogna solo ritirarsi e allontanarsi il più possibile dal contatto con le difficoltà.  Muta in 43 Straripamento

5- Attendere bevendo e mangiando. Perseveranza reca salute.

Nel mezzo dei pericoli, è come se per noi non esistessero. Nonostante le condizioni esterne non siano buone, invece di interessarcene si pensa a corroborare se stessi e curare serenamente il proprio benessere. Non c’è nessun motivo per avere contatti con il pericolo, che pure ci è vicino. Muta in 11 Pace

6- Si finisce nella buca. Ecco che arrivano tre ospiti non invitati. Onorali, e alla fine viene salute.

Si è dentro al  pericolo e ogni rimedio per uscirne da soli  è vano. E’ solo con l’intervento di altri che si avvicinano che si può sfuggire. Anche se non siamo stati noi a cercarli essi devono essere accolti come un aiuto per uscire dalla brutta situazione; seguendo il loro influsso positivo alla fine tutto si risolve. Muta in 9 La forza domatrice del piccolo

Comments are closed.