Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 24 – Ritorno.

Il Tuono sotto la Terra: ci si trova in una situazione di stasi che comincia a modificarsi. E’ la  fine di un periodo di passività per iniziare un nuovo ciclo di crescita. La luce che era uscita di scena adesso ritorna a salire, dal basso, ponendo fine al periodo di oscurità e inazione. La luce torna sempre dopo l’oscurità, dando origine a nuove fioriture.  La situazione riguarda qualcosa che va e viene ciclicamente; non si è nuovi a questi momenti. E’ un tempo in cui si fanno piani e in cui si definiscono nuove idee e basi di crescita. Se si pensa alla possibilità di agire, agite.

Sentenza
Il ritorno. Riuscita. Uscita ed entrata senza errore. Amici vengono senza macchia. Serpeggiante è la via. Al settimo giorno viene il ritorno. E’ propizio avere ove recarsi.
Ritorno della luce e quindi riuscita e sblocco dell’inattività. Qualcuno che non conosciamo  porta novità e aiuta a prendere nuove vie, nuove risoluzioni; si presentano scelte e possibilità, e c’è lunga ponderazione sul da farsi. Alla fine, anche se passerà un po’ di tempo, però ci sarà lo sblocco e si può cominciare a muoversi, andando verso una meta precisa.

Immagine
Il tuono dentro la terra: l’immagine della svolta. Così gli antichi re al tempo del solstizio chiudevano i valichi. Mercanti e stranieri non viaggiavano, e il sovrano non visitava le contrade.

L’Eccitante, il Tuono, la forza vitale apportatrice di energia, si trova nel tranquillo e accogliente  grembo materno. Nel mondo umano ciò avviene quando ogni attività precedente si conclude e si comincia  da capo rinnovati. Gli antichi e saggi re impedivano il passaggio degli estranei, per lasciare indisturbata la terra. Loro stessi si ritiravano senza interferire. E’ dunque  un momento di speranza e rigenerazione, prima di cominciare una nuova fioritura.

Parole chiave Rinascita. Si gettano le basi per un nuovo fruttuoso inizio. Viaggi e spostamenti. Si chiude con il vecchio, ci si volge al nuovo.

Le Linee dei Mutamenti.

1– Ritorno da piccola distanza. Non vi è bisogno di alcun pentimento. Grande salute! E’ l’unica linea attiva della serpeggiante via del Ritorno. Se c’è stato un allontanamento è stato per breve tempo; la distanza tra voi non è grande; se c’è una persona o una situazione che è già molto vicina a noi, anche materialmente, gli si  rivolge attenzione e cura. Sono gli altri che vengono a noi, cercando contatto. Per noi nulla di male. Muta in 2- Ricettivo: il grembo in cui si sviluppano le cose.

2 – Ritorno tranquillo. Salute. La situazione procede a  piccoli passi, in sottofondo. Nessun bisogno di decidere o preoccuparsi. Si procede bene.  Muta in 19- Avvicinamento

3 – Ritorno molteplice. Pericolo. Nessuna macchia. La via diventa serpeggiante, l’attività della prima linea comincia ad allontanarsi. Troppe persone implicate nella situazione, troppi eventi insieme cominciano a generare qualche preoccupazione. Così incalzati da altri coinvolti si finisce nel pericolo e nella confusione; nonostante il nostro riserbo, i disturbi continuano, senza partecipazione attiva da parte nostra. Qualcuno continua a disturbarci, è già successo e succederà ancora, non per motivi imputabili a noi.  Muta in 36- Ottenebramento della Luce.
4 – Camminando in mezzo agli altri si ritorna soli. Se la linea continua insieme alle altre va incontro al blocco; meglio allora tornare indietro, verso la luce della prima linea yang. Così abbandona il gruppo e torna indietro da sola. Sebbene non si parli di premio né di punizione, questo ritorno è assai propizio. La scelta così risoluta a favore del bene, ha in sé il suo premio. dice Wilhelm. Si è coinvolti con persone che non aiutano a crescere, e  che alla fine si dovranno abbandonare per tornare indietro. La situazione è di qualcuno coinvolto in qualcosa di inconsistente  e che comincia a nutrire dei dubbi se continuare o no. Infine  prende la decisione di dedicarsi alle proprie reali necessità. Muta in 51- Tuono

5 – Ritorno magnanimo. Nessun pentimento.  Anche se non si è legati da vincoli o necessità, si decide volontariamente di intraprendere un’attività. Questa generosità non è un errore.  Muta in 3 Difficoltà iniziale
6 – Ritorno fallito. Sciagura. Disgrazia da fuori e da dentro. Facendo marciare gli eserciti in questo modo, si subirà infine una grande sconfitta, cosa sciagurata per il principe regnante. Per dieci anni non si è più in grado di portare attacco. Il ciclo si è concluso, la possibilità di mutare svanita. Bisognerà aspettare che un nuova svolta riemerga, dal basso. Andare avanti così, ottusamente e prendendo decisioni a casaccio comporta il fallimento per noi e disgrazia per qualcuno che ci sta a cuore. Le conseguenze della nostra condotta erronea saranno un peso per molto tempo. Muta in 27- Nutrimento

 

 

 

 

Comments are closed.