Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Esagramma 34 – La potenza del grande.

Il Cielo sotto e il Tuono sopra. Forza  e Movimento insieme producono  un grande potere e proprio per questo è necessario trattenere e domare le spinte a strafare. Solo in questa circostanza il Potere è tale e vi è ordine; ma quando la forza non è controllata diventa aggressività, caratterizzata da illusorie speranze e paure che cercano di manipolare gli altri, e allora l’ordine viene perduto.Talvolta persone e eventi entrano nella nostra vita condizionandoci a reagire, con risultati spesso deludenti. Se riponiamo speranze in qualcosa o qualcuno, sta a noi comprendere se la situazione può essere nutrita affinché cresca. In caso contrario ciò che è  promettente e  gratificante, finisce per nascondere insidie. Bisogna comprendere il pericolo, spesso ben nascosto tra le pieghe dell’autocompiacimento arrogante e vanitoso che ci porta a strafare; ancorarsi invece ad un solo scopo, avere una meta, credere profondamente e con passione in un’idea, per costruirla e renderla possibile concretamente  ci rende capaci di  concentrare la volontà di fare in una sola direzione, senza disperdere le forze in attività distraenti.

Sentenza La potenza del grande. Propizia è perseveranza.Il grande è il Cielo che nella sua attività è accompagnato dalla rettitudine e dalla luce. Abbiamo il potere di creare le cose e forgiarle nel modo più giusto e ordinato. Deviare utilizzando le nostre forze per intraprendere altre attività ci distrae dal nostro scopo. Bisogna insistere su questa strada.

Immagine Il tuono sta in alto nel cielo: l’immagine della potenza del grande. Così il nobile non percorre sentieri che non corrispondono all’ordine. La Forza Creativa denota una situazione di  positività; tutto si predispone al meglio, ma c’è pericolo di strafare e di eccedere se non si definisce bene la direzione da prendere. Evitate i colpi di testa, restate chiari e fermi nell’ agire per il meglio, nel vostro interesse, senza scendere a compromessi con persone – o situazioni- ambigue che vi si avvicinano.

Linee

1-  Potenza nelle dita dei piedi. Sciagura. Questo è certamente vero. La volontà  è circoscritta ai primi passi in questa impresa e si esaurisce alla prima resistenza. Ci si vuole avviare  in situazioni  che nascondono difficoltà e intoppi. Non se ne ricava assolutamente niente di buono. Muta in 32 Durata

2- Perseveranza reca salute. Azione positiva e potere creativo sono ora in pieno sviluppo. Avanzare con decisione in questo momento è favorevole. Muta in 55- Abbondanza.

3- L’ignobile agisce mediante la potenza, il nobile non agisce così. Continuare è pericoloso. Un capro cozza contro una siepe e si impiglia le corna. Non si può agire facendo di tutta l’erba un fascio, con forza cieca. Siamo come un capro (simbolo di Tui, trigramma interno) che stolidamente vuole distruggere qualcosa che di per sé non è offensivo, e coì facendo finisce per mettersi in una situazione di pericolo. Meglio non farlo.  Muta in 54 Ragazza che si sposa

4- Perseveranza reca salute. Pentimento svanisce. La siepe si apre, non vi è nessun groviglio. La potenza poggia sull’asse di un grande carro. Un equivoco si scioglie e nascono opportunità di crescita che portano beneficio. Non occorre far nulla, esternamente le cose vengono condizionate proprio dalla nostra immobilità. Muta in 11  Pace

5- Perde il capro ma non se ne rammarica. Nessun pentimento. Si incontrano  vecchie abitudini che non sono più adatte al livello cui si è giunti. Esse sono inconsistenti e improduttive. Ma ora si può lasciarle cadere e proseguire per la propria strada. Muta in 43 Risolutezza

6- Un capro cozza contro una siepe. Non può andare né indietro né avanti. Nulla è propizio. Se ci si accorge della difficoltà, questo reca salute. Ancora stolidamente si agisce a testa bassa e senza ragionare. La situazione ci spinge nelle difficoltà e a tutto scapito nostro. Ma c’è la possibilità di tirarsi indietro prima che le cose si complichino e salvarsi da altri problemi.  Bisogna tirarsi indietro prima che siamo troppo coinvolti in qualcosa di disgregante per il nostro cammino. Muta in 14 Possesso grande

 

Comments are closed.