Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

LX Chieh- 60 Limiti (J. Legge)

Chieh presagisce che (sotto le sue condizioni) ci sarà progresso e ottenimento. (Ma) se le regole (che esso prescrive) sono severe e difficili, non possono essere permanenti.

1- Il primo NOVE, intero, mostra il soggetto che non si allontana dal cortile fuori dalla sua porta di casa. Non c’è errore.

2- Il secondo Nove, intero, mostra il soggetto che non si allontana dal cortile interno del cancello. Ci sarà disgrazia.

3- Il terzo SEI, spezzato, mostra il soggetto non osservare le corrette norme e lo si vede lamentarsi. Ma non ci sono altri da biasimare (tranne lui stesso).

4- Il quarto SEI, spezzato, mostra il soggetto quietamente e naturalmente attento a tutte le giuste norme. Ci sarà progresso e successo.

5- Il quinto NOVE, spezzato, mostra il soggetto che si attiene alle sue regole dolcemente e di buon grado. Ci sarà buona fortuna. Progredire in avanti con esse sarà motivo di ammirazione.

6- L’ultimo SEI, spezzato, mostra il soggetto mettere in atto regole severe e difficili. Persino se si è fermi e corretti vi è disgrazia. Ma anche se ci sono motivi di pentimento, essa (a poco a poco) scompare.

Lascia un commento