Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

43.2.5.6 >30 Chiarezza

43.2.5.6>30 Chiarezza

43 Straripamento Gli argini sono stati superati, i limiti oltrepassati; la situazione è allarmante e con decisione   bisogna prendere provvedimenti, spiegando a chi ha l’autorità e può intervenire, le condizioni di disagio generale in cui ci si trova. Bisogna proclamare la verità chiaramente, e con serietà riferire  quali sono le difficoltà presenti. Ma c’è un pericolo: bisogna avvisare chi è affine, una cerchia di persone coinvolte, di non prendere le armi, di non irritarsi e  reagire con la violenza. Bisogna comunque fare qualcosa e  avviare una strategia risolutiva per rimuovere l’ostacolo.

43.2 – Allarme. Di sera e di notte armi. Non temere nulla. Un allarme nella notte: bisogna essere cauti, comprendere che il pericolo e le difficoltà ci circondano, restare allerta soprattutto di notte, quando meno uno se lo aspetta. I tentativi ostili  infatti non possono colpire chi è già preparato e pronto alla loro comparsa, perciò non c’è nulla di cui preoccuparsi.

43.5- Di fronte alle erbacce occorre forte risolutezza. Chi cammina nel mezzo rimane libero da macchia. Gente ignobile si ripresenta, come la malerba che ricresce se non si sradica completamente; non bisogna farsi sviare dai rapporti che si hanno con tali persone, e riconoscere oggettivamente la loro natura meschina. Solo così si agisce senza compiere errori.

43.6 – Nessun richiamo! Alla fine viene sciagura. Questa linea ha vinto, per ora, contro l’antagonista. Ma è proprio quando non se lo aspetta, né c’è nessun avvertimento e nessuna avvisaglia, che egli si ripresenta, portando nuovi problemi.

30 ChiarezzaL’aderente. Propizia è perseveranza. Essa reca riuscita. La cura della vacca reca salute.

Il Fuoco aderisce alle cose illuminandole. Bisogna continuare a fare chiarezza e in seguito vi sarà riuscita. La vacca è rappresentata nei due segni yin quasi accuditi dalle forti linee yang, che le tengono a bada. Così curare la vacca significa persistere e pazientare, essere flessibili e docili, nel frattempo che si continua a fare chiarezza. E’ una situazione che descrive un lungo e tranquillo rischiaramento di qualcosa ancora di irrisolto.

Esagramma 43 Straripamento

 

 

Lascia un commento