Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Ultimi articoli

Anima in viaggio non distrarti…-Gao Xingijan

Anima, anima, te la sei spassata, ora torna indietro, presto! A oriente il bambino in blu, a sud il bambino in rosso, a ovest il bambino in bianco ti proteggono, a nord il bambino in nero ti accompagna a casa. Anima smarrita, anima in viaggio non distrarti, il cammino è lungo, tornare a casa non è facile.

Gao Xingijan – La montagna dell’Anima

Zhi-Khro_Bardo_Thodol

Il corretto modo di apprendere – Confucio

Quando si entra in uno Stato si può capire su quali basi siano state educate le persone che vi abitano. Se si mostrano miti e gentili, sinceri e buoni, sono stati educati con il Libro dei Canti.

Se posseggono un’ampia comprensione delle cose e conoscono ciò che è vecchio e remoto, sono stati educati con il Libro dei Documenti.

Se sono di cuore grande e generoso, dolci e onesti, sono stati educati sul Libro della Musica.

Se sono puri e tranquilli, raffinati e sottili, sono stati educati con il Libro dei Mutamenti.

Se sono cortesi e modesti, seri e rispettosi, sono stati educati dal Libro dei Riti e delle Cerimonie.

Se sanno adeguatamente adattare il loro linguaggio agli argomenti di cui parlano, sono stati educati dagli Annali delle Primavere e degli Autunni.

Così,  la pecca che può sorgere in relazione allo studio del Libro dei Canti è una insipiente stupidità.

La pecca connessa allo studio del Libro dei Documenti è la doppiezza.

Quella in connessione con il Libro della Musica è la stravaganza.

In connessione con il Libro dei Mutamenti è la trasgressione (della ragione);

in connessione con la pratica dei Riti e delle Cerimonie è la pedanteria;

e quella in connessione con gli Annali di Primavera e Autunno è l’insubordinazione.

Spiegazione degli Annali -(spiegazione dei detti di Confucio)

Confucious-meets-LaoZi

Confucio incontra Lao Tzu per chiedere risposte sul corretto modo di agire per un uomo.

La pratica eterna della vita.

Da una pagina di Taoist IChing, di Liu I Ming:

Rimuovere le vecchie impurità non significa dimenticare cose, dimenticare il corpo, mettere a tacere la mente e fermare il pensiero: è necessario rimuovere le impurità in mezzo all’azione per realizzare il compito. Ciò perché il Tao è vivo, in movimento; non è né materiale né vuoto. Noi usiamo le realtà del mondo per praticare la realtà del Tao, e usiamo gli affari umani per coltivare le virtù celesti; con l’azione o senza l’azione, per ottenere l’Essenza e la vita, l’opera infinita deve essere fatta nel mezzo dell’attività.

Removing old impurities does not mean forgetting things, forgetting the body, extinguishing the mind, and stopping thoughts; it is necessary to remove impurities in the midst of action in order to accomplish the task . This is because the Tao is alive, in movement ; it is neither material nor void. We use worldly realities to practice the reality of the Tao, and use human affairs to cultivate celestial virtues ; both striving and nonstriving, comprehending essence and comprehending life , the endless work all must be done in the midst of activity .

Nessun fango, nessun loto- Thich Nhat Han

NESSUN FANGO NESSUN LOTO – Thich Nhat Han

Niente fango, nessun loto.
Nessun rumore, nessun silenzio.
Nessun silenzio, nessun canto.
Niente è amaro, niente è dolce.
Nessun basso, nessun alto.
Nessun vecchio, nessun giovane.
Niente debole, niente forte.
Non brutta, non bella.
Non rotto, non intero.
Nessun nero, nessun bianco.
Nessun bianco, nessun colore.
Nulla è mancante, nulla è trovato.
Niente caduta, nessun aumento.
Nessun lavoro, nessun gioco.
Nessuna morte, nessuna nascita.
Non Adamo, non Eva.
(Non Eva, non Adamo).
Nessun fango, nessun loto.

 

Brindisi alla luna – Li Bai (701- 763)

Tra i fiori, un unico vaso di vino.

Nessun altro è qui e lo raccolgo io stesso.

Sollevando la mia tazza ho brindato alla luna brillante,

e insieme alla mia ombra siamo tre amici,

anche se la luna non ha mai capito il vino,
e solo l’ombra mi segue.

Per un istante siamo fratelli, io, la luna e l’ ombra.
Provo una gioia come di primavera.

Canto e le rocce della luna vanno avanti e indietro;
Ballo e l’ombra si frammenta in pezzi.

Da sobrio siamo insieme felici.
Da ubriaco ci dividiamo in altre direzioni.

Intimi amici per sempre, vagabondiamo spensierati
e ci incontriamo, nuovamente, nelle distanze del Fiume di Stelle.

Li Bai- 743 circa