Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Posts tagged “45.4 to 8

Esagramma 45 – Raccolta

esagramma-45-raccolta Tui Lago sopra

Kun  Terra sotto

In una cavità del terreno  si è raccolta l’acqua. Tui è parole sincere, Kun è riceverle volentieri. Le persone  si raccolgono insieme, forti e deboli, nella reciproca sincerità e fiducia.

Sentenza

Raccolta. Riuscita. Il re  si avvicina al suo tempio. Propizio è vedere il grande uomo. Ciò reca riuscita. Propizia è perseveranza. Offrire grandi sacrifici reca salute. Propizio è imprendere qualche cosa.

Raccolta si riferisce a un tempo in cui le persone si radunano con  qualcuno di veramente grande:  una persona forte, elevata moralmente, che  forma un gruppo leale e con cui si possono compiere grandi opere e iniziare grandi imprese. Ci si dedica alla cura di questa unione collettiva con costanza, offrendo sacrifici: qualcosa si deve lasciare andare per investire di vera purezza l’impresa. Uno non aspetta che facciano qualcosa gli altri, ma comincia l’impresa, ispirato anche dalla guida, immacolata, del grande uomo: IChing stesso o una profondissima sincerità e correttezza.

Immagine Il Lago è al di sopra della Terra: l’immagine della raccolta. Così il nobile prepara le sue armi per fronteggiare gli imprevisti.

L’acqua  si è raccolta sulla terra e il lago imbeve ogni cosa: discorsi e conversazioni hanno luogo. Ma non sempre la pacifica convivenza è certa. L’ allontanamento e disaccordo tra le parti sono sempre in agguato e bisogna sempre aspettarseli, quindi non bisogna mai farsi trovare impreparati negli alti e bassi dell’impresa. Bisogna guardarsi con attenzione da ingerenze esterne disgregatrici, in modo che l’impresa continui.

Linee 

1- Se sei verace, ma non sino alla fine, ora vi è scompiglio, ora la raccolta. Se chiami, una mano amica porterà gioia. Non preoccuparti. Procedi.

Uno si sforza di formare un gruppo unito, ma tra interruzioni e mosse contraddittorie, l’impresa non dura molto.  Non c’è coerenza fino in fondo e uno prima fa una cosa e poi cambia idea;  ricorrere all’aiuto di qualcuno all’esterno, o all’oracolo, risolve la situazione incerta. Si va avanti tra alti e bassi.  Muta in 17, Il Seguire.

2-  Lasciarsi tirare reca salute e si rimane senza macchia. Se sei verace è bene compiere un sacrificio.

Uno è chiamato da qualcuno con lo scopo di un avvicinamento  e lasciarsi attirare non è un errore. Se si è veramente convinti e fedeli  nel volersi riunire è bene anche offrire modesti doni.  Muta in 47 Esaurimento.

3- Raccolta con sospiri. Nulla che sia propizio. Andare è senza macchia, piccola umiliazione.

I contatti con chi si vuole avere vicino sono sporadici; egli è  distante, e si tende sempre malinconicamente a lui. Con tristezza, bisogna accontentarsi di rapporti superficiali, nulla di più.  Si è un po’ tenuti alla larga, il che è umiliante, e  si accoglie il poco che si riceve.  Muta in 31- La Stimolazione

4- Grande salute! Nessuna macchia.

Uno  dipende dalle direttive di un altro e non sta a lui prendere  iniziative per raggrupparsi.  Siccome il suo agire è sottomesso e non mostra grandi velleità, viene apprezzato.    Muta in 8- Solidarietà

5- Se nel raccogliere si possiede la posizione necessaria non c’è nessuna macchia; se alcuni tentennano vi è bisogno di sublime perseveranza. Pentimento svanisce.

Uno è un leader, ha capacità per aggregare intorno a sé gli altri. Non tutti hanno fiducia in lui; non è colpa sua, ma della loro mancanza di comprensione. Con imperturbabile costanza, uno  continua a instillare  la  fiducia e la corretta comprensione di ciò che fa e dice.  In questo modo si risolvono difficoltà ed errori.   Muta in 16- Il Fervore

6- Lamenti e sospiri, lacrime a fiumi. Nessuna macchia.

Non si può avere raccolta e contatto con altri. Lasciato solo, privo di supporto esterno, uno attraversa inesorabile tristezza e disperazione. Tale desolazione non è colpa sua.  Muta in 12- Ristagno.

XLV Zhui – 45 Raccolta (Legge)