Cercando il senso, cielo e terra si dividono.

Posts tagged “quiete

La Quiete – Mansur al Hallaj (858 -922)

La quiete, poi il silenzio, poi parlare a caso,
Poi la conoscenza, l’intossicazione, l’annientamento;
Terra, quindi  fuoco, poi  la luce.
Freddezza, allora ombra, poi luce del sole.
Una strada spinosa, quindi un sentiero, poi il deserto.
Il fiume, poi il mare, poi la riva;
L’appagamento, il desiderio,poi l’Amore.
La vicinanza, l’unione, l’intimità.
Chiusura, poi apertura, quindi cancellazione,
La separazione, lo stare insieme, poi nostalgia.
Segni per coloro che hanno una reale comprensione
Che trovano questo mondo di scarso valore.

sabkahan


Quiete.

untitled (49)Qualcosa disse il mio nome, nel giardino

io mi facevo piccola in mezzo alla corte  dei meli

crescendo nel silenzio,

passeggiando con le formiche,

invecchiando con il legno, senza memorie,

sconosciuta e nuova a me stessa.

Qualcuno disse il mio nome, di nuovo

sembrava un nome lontano, come le voci di bambini che giocano

d’estate da qualche parte in un cortile.

Dalla terra cresceva la quiete

e gli uccelli cantavano i miei cieli.